NSO: prorogato al 1 febbraio 2020

 


L’adempimento è stato prorogato ma i giorni scorrono in fretta.
Informati per tempo!

L’entrata in vigore dell’obbligo di emissione ordini elettronici, precedentemente prevista per il 1° Ottobre 2019, sarà prorogata. Il nuovo adempimento, rivolto alle Pubbliche Amministrazioni che fanno parte del Sistema Sanitario Nazionale, partirà il 1 febbraio 2020.

La nuova normativa avrà un impatto molto rilevante sia sugli enti del SSN che su tutti i loro fornitori (ed eventuali intermediari), che dovranno dotarsi di strumenti idonei alla gestione degli ordini (emissione, ricezione, conservazione, modifica e approvazione).


Cos’è l’NSO

L’NSO (Nodo Smistamento Ordini) è una piattaforma digitale che gestirà la validazione e la trasmissione in via telematica di ordini di acquisto di beni o servizi.

L’adempimento riguarda gli enti del Sistema Sanitario Nazionale, che dovranno scambiare gli ordini con i propri fornitori esclusivamente in via elettronica.

Avverrà quindi un processo di digitalizzazione degli ordini di acquisto di beni o servizi, che saranno gestiti elettronicamente. Nello specifico, gli ordini dovranno transitare per il Nodo Smistamento Ordini, trasformando così il documento in un ordine elettronico che sarà trasmesso in formato UBL XML. 


La normativa di riferimento

  • L’attuazione è stata decretata dalla Legge di Bilancio 2018 commi 411-415.
  • L’entrata in vigore è stata stabilita dal Decreto MEF (DL 7/12/2018).
  • Infine le Regole tecniche sono state pubblicate il 15 marzo 2019. Queste forniscono le regole riguardanti l’emissione, la trasmissione, i formati che gli ordini elettronici devono avere

Documenti gestiti dall’NSO

  • Documenti che attestano l’ordine: ordini di acquisto di beni e servizi
  • Documenti che attestano l’esecuzione: documenti di trasporto, stati di avanzamento dei lavori, ecc. 

Processi di ordine

Sono possibili 3 tipologie di processi di ordine:

  1. Ordinazione semplice: può essere utilizzato solo il documento ordine. Al suo interno l’ordine include la descrizione della fornitura del bene o del servizio acquistati
  2. Ordinazione completa: consente l’utilizzo simultaneo dei tre documenti (ordine, risposta e ordine di riscontro). Con la risposta il fornitore può confermare la ricezione dell’ordine e accettare, declinare o modificare quanto riportato nell’ordine. Il cliente (ovvero la PA) invia quindi l’ordine di riscontro che ha funzione di confermare, rifiutare o, ancora, modificare la risposta del fornitore
  3. Ordinazione pre-concordata: sono utilizzati i documenti ordine pre-concordato e ordine di riscontro.
    Questo tipo di ordine prevede un accordo a priori tra fornitore e cliente. In questo caso i ruoli sono invertiti: il documento non parte più dalla PA verso il fornitore, ma sarà quest’ultimo a far partire l’ordine di acquisto per un bene o servizio da lui erogato verso la PA. Quindi la PA può accettare, rifiutare o modificare l’ordine pre-concordato attraverso un ordine di riscontro.

L’uso dei diversi processi serve a limitare gli errori e a garantire trasparenza totale negli acquisti effettuati dal SSN.


Come comunicare con l’NSO

L’invio, la ricezione e la conservazione dei messaggi elettronici verso e dal Nodo Smistamento Ordini per il processo di ordinazione può avvenire in maniera diretta, oppure indiretta, avvalendosi di un intermediario.
In questo caso, gli attori che partecipano al processo sono tre: cliente (PA SSN), fornitore e intermediario.

I canali di trasmissione per interagire con NSO, similari a quelli del Sistema di Interscambio per le fatture elettroniche, sono:

  • Cooperazione applicativa tramite protocollo web service o tramite SFTP: come è avvenuto per lo SDI, anche in questo caso può essere delegato tutto ad un intermediario accreditato, che fornirà un set di codici destinatari che possono essere utilizzati per ricevere i messaggi XML. I codici sono di 8 caratteri alfanumerici, per distinguerli da quelli usati per ricevere le e-fatture.
  • Posta elettronica certificata
  • Portale web: utilizzabile solo dalle PA.

A questi canali, già in uso con il Sistema di Interscambio delle fatture, si aggiunge il canale di comunicazione del network PEPPOL (Pan European Public Procurement On Line) mediante un Access Point già presente sul territorio nazionale. Questo network, sostenuto dalla Commissione Europea, è costituito da un insieme di elementi infrastrutturali e di specifiche tecniche per abilitare l’e-Procurement tra gli operatori economici e le amministrazioni pubbliche in ambito transfrontaliero europeo e può essere utilizzato anche nell’ambito NSO.


Affidati a Teamsystem digital

La piattaforma TeamSystem Digital consente di gestire tutti i flussi documentali:

  • attivi (invio dell’ordine da parte dell’azienda del SSN)
  • passivi (ricezione dell’ordine da parte del fornitore dell’azienda del SSN)

Inoltre gestisce la conservazione degli ordini e delle relative risposte.

La gestione dei flussi documentali sarà integrata con le principali soluzioni ERP di TeamSystem, in modo da rendere del tutto automatico e trasparente la gestione degli ordinativi con le PA e il dialogo attraverso il Nodo Smistamento Ordini.

Analogamente al recapito delle fatture tramite il Sistema di Interscambio, anche l'NSO richiede l’indicazione nell’ordine di un “Codice destinazione” per indirizzare gli ordini verso il canale scelto dal fornitore ricevente.
Per far consegnare gli ordini NSO sulla piattaforma TeamSystem Digital le coordinate sono:

👉  Codice: CAW8PERJ
👉  Canale: Sdicoop

Tutte le news